Filosofiamo! Fare filosofia nella Scuola dell’Infanzia e nella Scuola Primaria

La proposta di fare filosofia per (o con) i bambini – nota in Italia e all’estero come Philosophy for Children (P4C) o anche Philosophy with Children (PwC) – fa parte di un più ampio movimento di pratica filosofica: una metodologia di lavoro rivolta a tutti i cittadini, dall’età prescolare a quella adulta, volta a promuovere ed esercitare una serie di competenze logico-linguistiche, argomentative, di ragionamento e di consapevolezza di sé. L’assunto di base di queste pratiche è che una persona non è mai troppo giovane – né troppo vecchia – per imparare a pensare filosoficamente, ossia correttamente, criticamente e consapevolmente.

Questo corso di formazione, rivolto alle insegnanti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, vuole essere un momento di introduzione alle pratiche filosofiche con i bambini, delle quali verranno discussi ed esaminati criticamente i presupposti filosofici e pedagogici e gli obbiettivi formativi. La finalità principale è quella di fornire alle insegnanti gli strumenti teorici, metodologici ed operativi necessari per fare proprie le ricchissime risorse offerte dalla filosofia per la formazione dell’individuo. Il percorso offrirà anche l’occasione per pensare e lavorare all’elaborazione di un progetto filosofico su misura della Scuola.

 

docampo gruppo bambini

Credits to: Valeria Docampo, Not Every Princess

Obbiettivi del corso di formazione insegnanti:

  • Avvicinare il personale docente alla pratica del fare filosofia con i bambini: conoscere la storia, i fondamenti filosofici, pedagogici e politici, e gli obbiettivi formativi del fare filosofia nella scuola dell’infanzia.
  • Esaminare e discutere assieme le potenzialità e criticità del fare filosofia con i bambini.
  • Fornire al corpo docente della Scuola d’Infanzia e a quello della Scuola Primaria alcune metodologie e strumenti di lavoro della pratica filosofica utili alla formazione nei bambini delle competenze indispensabili ad una cittadinanza attiva.
  • Elaborazione di progetti didattici personalizzati e mirati alle esigenze dell’istituto e del corpo insegnante.

Struttura del corso:

Prima parte (Scuola Infanzia e Scuola Primaria): i fondamenti teorici del filosofare con i bambini

1)      Perché fare filosofia con i bambini dell’infanzia? Una questione pedagogica, etica e politica

Esame dei principali argomenti (cognitivi, etico-politici, pedagogici) in difesa della pratica filosofica con bambini in età prescolare e alla scuola primaria.

2)      Esempio di laboratorio filosofico

Ai docenti verrà proposto un momento di laboratorio filosofico per adulti, affinché possano fare esperienza in prima persona di che cosa significhi fare filosofia attraverso il dialogo, e sviluppare le competenze metacognitive necessarie a comprenderne le potenzialità e le eventuali criticità.

3)      Fare filosofia percon i bambini

Breve storia della P4C: dalla tradizione filosofica di Socrate, Montaigne, Rousseau, al curriculum di Lipman. Oltre Lipman: rapido esame di alcune critiche mosse all’impostazione di Lipman e altre proposte di filosofia con i bambini.

Seconda parte (Scuola Infanzia): metodologie e strategie didattiche

4)      Aspetti metodologici

Il ruolo dell’insegnante: come proporre lo stimolo, gestire il dialogo, e far acquisire ai bambini consapevolezza di quanto fatto. Metodologie di lavoro: dai diversi materiali utilizzabili come stimolo (storie, racconti, video, attività pratiche, ecc.) alle regole di un buon dialogo filosofico.

5)      Esempi di attività didattiche per la Scuola dell’Infanzia

Esame di una o più proposte didattiche da portare in classe. Es: L’ospedale delle bambole di A.M. Sharp, o Il re della foresta di F. Nardone.

6)      Elaborazione di un’attività didattica personalizzata

Sulla base delle urgenze emerse durante il corso, si lavorerà assieme all’elaborazione di un progetto didattico su misura, che risponda alle specifiche esigenze del corpo docenti.

Terza parte (Scuola Primaria): metodologie e strategie didattiche

7)      Aspetti metodologici

La funzione dell’insegnante; stimoli e risposte; filosofia lungo tutto il curriculum della primaria: un’attività progressiva che accompagni lo sviluppo dei ragazzi. Parola scritta e parlata: i diversi piani dell’argomentazione orale e scritta; il “peso” della parola.

8)      Attività didattiche per il primo anno e per il successivo biennio

Esame di alcune proposte didattiche per la Scuola Primaria, suddivise per fasce di età: il primo anno e il biennio successivo.

9)      Attività didattiche per l’ultimo biennio

Proseguimento esame proposte didattiche: per l’ultimo biennio. Eventuale progettazione di un percorso personalizzato che risponda a interessi specifici della Scuola.

Valutazione del percorso formativo: al termine del corso di formazione verrà chiesto agli insegnanti di valutare il lavoro svolto.

 

Se sei interessato alle nostre attività o le vuoi proporre alla tua scuola, azienda, ente culturale o altro, contattaci per informazioni.